BENI COMUNI

Padova 5 marzo 2012- Campagna d’obbedienza civile: consegna delle prime lettere/reclamo per l’autoriduzione

Sono oltre 200 le prime lettere/reclamo consegnate dal Comitato ProvincialeDue Sì per l’acqua bene comune Padova all’AATO Bacchiglione e ai gestori AgegasAps a Padova e CVS a Monselice.

Si concretizza così la prima tappa dell’avvio della Campagna d’obbedienzacivile che porterà all’autoriduzione della bolletta in caso di mancatoadeguamento della tariffa all’esito referendario, eliminando laremunerazione del capitale investito.

Nell’iniziativa di consegna all’Aato Bacchiglione si è fatta richiesta di una nuova convocazione dell’assemblea dell’AATO alla luce della Campagna d’obbedienza civile e della nota del Ministro Clini, come potete vedere più sotto.

Si è inoltre ottenuto che la richiesta dell’assemblea AATO Bacchiglione e la lettera reclamo vengano inseriti nel sito dell’AATO in modo da garantirel’informazione sulla Campagna d’obbedienza Civile.

Il Comitato continuerà la raccolta delle adesioni alla Campagna d’obbedienza civile attraverso i punti raccolta e le iniziative di informazione.

Di seguito la lettera depositata all’Ato

All’attenzione AATO Bacchiglione

All’attenzione di tutti i sindaci dell’AATO Bacchiglione.

Oggetto: Richiesta di convocazione urgente dell’Assemblea AATO Bacchiglione

Il Comitato Provinciale Due Sì per l’acqua bene comune ­ Padova chiede la convocazione urgente di un’assemblea dell’AATO Bacchiglione che deliberi la modifica della tariffa del SII, eliminando la remunerazione del capitale investito come sancito dal referendum del 12 e 13 giugno 2012.

Riteniamo indispensabile tale convocazione alla luce di:

1 – la presentazione delle prime gruppo di lettere/reclamo dei cittadini che aderiscono alla Campagna di obbedienza civile (che si allega in copia) consegnate in data 5 marzo 2012 all’Aato e ai gestori AgegasAps e CVS.

2 – la lettera del ministro dell’Ambiente Corrado Clini  inviata all’Autorità per l’energia elettrica e il Gas e ai presidenti delle Regioni in cui si afferma “Desidero segnalare l’esigenza di dare attuazione a quanto stabilito dalla Corte Costituzionale, con la sentenza 26/2011, in merito all’abrogazione del comma 1 dell’articolo 154 del D.lgs 152/06, relativo all’adeguata remunerazione del capitale investito, così come stabilito dal DPR 18 luglio 2011 n. 116. Si ritiene infatti che il provvedimento in materia tariffaria debba essere adottato anche nelle more dell’emanazione del DPCM attuativo di cui all’articolo 21, comma 19 del DL n. 201 del 6 novembre 2011, convertito in legge n. 214 del 22 dicembre 2011” (che si allega in copia)

Si porta inoltre a conoscenza che, come da comunicazione avvenuta in data 27 febbraio al Comitato Acqua Bene Comune di Belluno, l’AATO Alto Veneto conDelibera n.8 del 10.7.2011, l’Assemblea dei Sindaci, ha deliberato la ricalibrazione della tariffa del SII, escludendo la remunerazione del capitale investito dal calcolo della stessa, per rispettare l’esito referendario in merito al secondo quesito.

Il Comitato Provinciale Due Sì per l’acqua bene comune Padova continuerà la raccolta delle lettere/reclamo che dei cittadini che in caso di mancato adeguamento delle tariffe procederanno, come comunicato anche ai gestori, con l’autoriduzione per la quota della remunerazione del capitale investitodalla bolletta.

Per il Comitato Provinciale Due Sì per l’Acqua Bene Comune Padova

Giuliana Beltrame

https://www.globalproject.info/it/in_movimento/padova-5-marzo-campagna-dobbedienza-civile-consegna-delle-prime-letterereclamo-per-lautoriduzione/10978

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *